Dimagrire con la palestra. I 6 miti da sfatare.

Pubblicato il Pubblicato in Alimentazione, fitness e sport

Dimagrire con la palestra. I 6 miti da sfatare.

Avete mai sentito dire queste frasi? Da adesso saprete come rispondere. Vediamo insieme i 5 luoghi comuni sulla palestra che non rispecchiano la realtà.

1- “Per dimagrire bisogna andare in palestra a stomaco vuoto”
FALSOL’attività fisica di lunga durata, anche se a scopo di dimagrimento, deve sempre essere fatta a stomaco pieno. La mancanza di fonti energetiche di immediato utilizzo, date dai carboidrati, può portare affaticamento muscolare precoce. Dopo poco tempo avremo crampi e perdita delle forze che impediranno di svolgere l’esercizio in modo corretto. In caso di allenamento a digiuno inferiore ai 30 minuti, come una corsetta mattutina, possono esserci benefici nell’aumento del metabolismo lipidico, ma se si superano i 30 minuti possono insorgere crisi ipoglicemiche. Non va mai dimenticato che il glucosio (derivato dai carboidrati) è l’unica fonte energetica di cristallino e cervello, quando viene a mancare questi organi sono i primi a risentirne e possono verificarsi annebbiamenti della vista e svenimenti.

Una ragazza tiene tra le due mani un panino gigante e lo guarda con stupore.2 – “Faccio molta palestra quindi posso mangiare quello che voglio”
FALSOLa palestra non deve essere una scusa per non prestare attenzione a quel che si mangia. L’allenamento deve sempre essere accompagnato da una sana alimentazione. Questo garantisce il fabbisogno energetico necessario all’allenamento e ritarda l’affaticamento muscolare e per questo l’allenamento ne gioverà. Inoltre essere magro non significa necessariamente essere sano, perciò una dieta equilibrata deve sempre essere garantita per prenderci cura del nostro corpo.

 

 

3- “Non vado in palestra perché non voglio diventare troppo muscolosa”Immagine di una donna body-builder professionista sul palco durante una gara di body-building.
FALSOErrore tipico delle donne che pensano che andare in palestra porti ad avere una muscolatura con tratti “mascolini”. Avete idea di quante ore passino in palestra quelli che vogliono dei muscoli molto sviluppati? Pensate davvero che voi otterrete lo stesso con sole due o tre ore a settimana? Ecco, state tranquille. Andare in palestra è sempre positivo per il nostro organismo, perciò praticare regolarmente un allenamento aiuta a mantenere lo stato di salute e un peso-forma corretto, e no, non diventerete miss olympia.

 

4- “la palestra mi ingrossa e i jeans mi stanno più stretti per questo meglio non andare”
FALSOAnzi inizialmente vero ma poi falso. Appena si inizia un allenamento fisico a scopo di dimagrimento o rimodellamento, la prima impressione è che ci si stia ingrossando ulteriormente. Questo avviene perché stimolazione muscolare che porta all’ipertrofia del muscolo avviene inizialmente più velocemente rispetto alla mobilitazioni dei grassi. Quindi le prime settimane i jeans possono stare più stretti. Proseguendo poi con gli allenamenti comincerà la riduzione della parte adiposa mentre il muscolo pur tonificandosi non crescerà esponenzialmente, perciò si otterrà lo snellimento della coscia e il rimodellamento della silhouette. Basta avere un po’ di pazienza.

5- “Se voglio dimagrire devo fare solo attività aerobica”Rappresentazione di una sala fitness in cui l'istruttore sta tenendo un corso di ginnastica aerobica utile al dimagrimento.

FALSOIn realtà l’associazione dell’attività aerobica e l’allenamento pesi si è dimostrata molto efficace nel promuovere il processo di dimagrimento. Infatti l’una riesce a coadiuvare anche l’efficacia dell’altra. In particolare, l’attività aerobica è utile per la secrezione dell’adrenalina e di conseguenza la stimolazione alla mobilitazione dei grassi dal tessuto adiposo. Oltre a questo l’attività aerobica è fondamentale per aumentare la resistenza all’allenamento e allenare il muscolo più importante: il Cuore. L’allenamento pesi invece è fondamentale per l’aumento della trofia muscolare. Con allenamento localizzato si aumenta il metabolismo basale del muscolo allenato e si induce un processo di angiogenesi (generazione di nuovi vasi) nella zona allenata. Grazie a questo la mobilitazione dei grassi dal tessuto adiposo al sangue che poi si crea con l’allenamento aerobico diventa più efficace perché le zone allenate sono più propense a rilasciarli.

 

6-”Se alleno solo una parte del corpo dimagrisco solo quella”

Body-builder in palestra che svolge un esercizio di trazione ai cavi indossando una canotta con lo stemma di superman.FALSO
Il dimagrimento localizzato purtroppo non è così semplice, diversi studi hanno dimostrato che allenando solamente una parte del corpo la mobilitazione dei grassi aumenta di pochissimo e comunque non abbastanza velocemente da portare al dimagrimento. L’allenamento localizzato può essere utile per aumentare il metabolismo basale e la vascolarizzazione della zona interessata, ma deve essere associato ad un allenamento aerobico per aumentare la mobilizzazione dei grassi in maniera generale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *